SC Neurochirurgia

 

Strutture afferenti: Neurochirurgia d’urgenza

Patologie trattate o esami:

Patologie vascolari cerebrali:

  • trattamento chirurgico ed endovascolare degli aneurismi cerebrali e delle malformazioni artero-venose;
  • trattamento delle fistole artero-venose durali;
  • chirurgia degli angiomi cavernosi;
  • trattamento delle emorragie intracerebrali spontanee.

Patologie vascolari spinali:

  • trattamento delle malformazioni artero-venose;
  • trattamento delle fistole artero-venose durali.

Trattamento della patologia tumorale cerebrale con

neuronavigazione e/o stereotassi:

 tumori gliomi, astrocitomi, oligodendrogliomi, meningiomi, ependimomi, metastatica, ecc..

Il trattamento di tali patologie si avvale anche della metodica di awake surgery (chirurgia con paziente sveglio) al fine di permettere l’asportazione delle lesioni in aree critiche riducendo il rischio di deficit neurologici postchirurgici.

Trattamento dei tumori del basicranio:

  • meningiomi, neurinoma dell’acustico, tumori ipofisari (per via transfenoidale con endoscopia 3D).

Trattamento dell’ idrocefalo:

  • derivazione ventricolo- peritoneale e terzo – ventricolo-cisternostomia con tecnica endoscopica.

 Trattamento della patologia tumorale vertebrale:

  • primitiva e metastatica.

 Trattamento della patologia spinale intradurale e trattamento

della patologia spinale intradurale: :

  • meningiomi e neurinomi;
  • ependimomi, astrocitomi.

 Trattamento della patologia degenerativa del rachide con

tecnica tradizionale e/o mininvasiva:

  • ernie discali, lombari/cervicali, stenosi del canale, spondilo listesi, scoliosi, impianto di protesi discali, stabilizzazione);

 Trattamento della traumatologia:

  • cranica;
  • vertebrale

 Trattamento delle patologie dei nervi periferici:

  • sindromi da intrappolamento (tunnel carpale, sofferenza del nervo ulnare al gomito).

 Neurochirurgia pediatrica:

  • trattamento della craniostenosi e delle malformazioni spinali;
  • trattamento dell’ idrocefalo;
  • trattamento delle neoplasie cerebrali e midollari

Gentile Sig.ra gentile Sig.re,

nel darle il benvenuto presso la nostra struttura, il personale sanitario ritiene opportuno fornirle alcune informazioni che le saranno utili durante la sua permanenza in ospedale.

Servizi erogati

la struttura dispone di 25 posti letto. Organizzati in:

1 degenza ordinaria con 19 posti letto,

1 terapia sub-intensiva con 6 posti letto.

Cosa fare per le prenotazioni:

per prenotare, con impegnativa, le visite di controllo (post intervento

chirurgico) o le prime visite si può:

  1. presentarsi di persona all’ufficio CUP (all’interno dell’ospedale)

dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.30 alle ore 16.30 telefonando negli stessi orari ai seguenti numeri:

800 017747 da rete fissa, 0131 202220 da telefono cellulare.

Per quanto riguarda le attività libero professionali del personale medico queste vengono effettuate presso gli ambulatori del Poliambulatorio Ignazio Gardella situato, via Don Francesco Gasparolo, 2 ad Alessandria.

Per le prenotazioni si può:

-presentarsi di persona all’ufficio CUP (all’interno dell’ospedale)

dal Lunedì al Venerdì dalle ore 13.00 alle ore 16.00;telefonando negli stessi orari ai seguenti numeri:

800 017747 da rete fissa, 0131 202220 da telefono cellulare;

per visite in libera professione riguardanti il dott. A. Barbanera contattare il numero 331 7301372.

Al momento del ricovero

Al momento dell’ingresso in struttura è necessario munirsi di:

  1. tesserino sanitario;
  2. CD (risonanza magnetica, TAC, altri esami strumentali eseguiti);
  3. elenco delle terapie in corso;
  4. documentazione sanitaria relativa a visite o ricoveri precedenti;
  5. consensi informati (ricevuti durante la visita di pre ricovero)

debitamente firmati;

  1. effetti personali:

pigiama, preferibilmente ampio e abbottonato davanti,

biancheria intima, ciabatte, asciugamano, occorrente per l’igiene

personale (spazzolino, dentifricio, sapone, shampoo e pettine);

  1. lasciate a casa gli oggetti di valore e grosse somme di denaro.

Durante il ricoveroLa giornata del paziente in struttura è scandita da momenti ed attività che si snodano secondo specifiche modalità ed orari. Il personale della struttura la informerà puntualmente al suo arrivo. Rimarrà a sua disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento o necessità.

Ogni paziente può ricevere visite da parte di parenti e amici. E’ necessario, però, che tali visite non siano d’ostacolo alle attività svolte in struttura e che non arrechino disturbo al riposo degli altri pazienti ricoverati.

L’ingresso dei visitatori è consentito in 3 fasce orarie:

dalle ore 7.00 alle ore 8.30

dalle ore 12.30 alle ore 14.30

dalle ore 18.00 alle ore 20.00

è consentito l’accesso alla struttura una persona alla volta non è consentito l’ingresso ai bambini di età inferiore ai 12 anni.

L’assistenza ai pazienti ricoverati fornita da persone estranee alla struttura è ammessa solo ed esclusivamente su autorizzazione del Direttore e del Coordinatore Infermieristico.

La struttura non fornisce indicazioni o fornisce nominativi di persone che prestano attività di assistenza a fini di lucro.

 Il giorno precedente l’intervento

Il paziente deve essere a digiuno per almeno 8 ore prima dell’intervento (non solo alimenti solidi ma anche le bevande).

 Il giorno dell’intervento

La durata dell’intervento è rapportata alla tipologia di paziente e patologia, al termine dell’intervento il paziente sosta in sala risveglio per il tempo necessario a monitorare e valutare tutte le condizioni

indispensabili alla sua riammissione in struttura. Per gli interventi particolarmente complessi è possibile che il risveglio del paziente avvenga in rianimazione oppure nelle camere di degenza semintensiva .

La dimissione

Il personale infermieristico della struttura rilascia su richiesta del paziente il certificato di ricovero.

La persona ricoverata in struttura quando verrà dimessa dovrà recarsi dal suo medico curante con la lettera di dimissione redatta dal medico della struttura di Neurochirurgia. Il medico di famiglia prenderà nota del tipo di intervento effettuato e delle misure che debbono essere necessariamente adottate.

Sempre il medico di famiglia rilascerà, se richiesto, il certificato di malattia. Per prenotare le visite di controllo è necessario munirsi dell’impegnativa rilasciata dal medico di famiglia (anche se si è già a conoscenza della data della visita).

Con l’impegnativa dovrà recarsi o telefonare all’uffico CUP. Il giorno della visita non dovrà accedere alla struttura di Neurochirurgia ma dovrà recarsi all’ambulatorio S.Caterina (sito al piano terra dello stesso ospedale). La data della rimozione dei punti di sutura sarà indicata dal personale medico al momento della dimissione.

 

 


 

 

NEUROCHIRURGIA

Segreteria 0131 206489 - ambulatorio 0131 206087 0131 - struttura 206474
Fax: 0131 206676

abarbanera@ospedale.al.it rrota@ospedale.al.it

Presidio Ospedaliero SS Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Via Venezia 16

Scala F Piano 3


DIRETTORE

Barbanera Andrea


EQUIPE

Bertuccio Alessandro

Donaio Giulio

Grasso Vincenzo

Longo Gian Paolo

Mazzotta Giovanni

Sgubin Donatella

Vitali Matteo

Zollino Gian Luca


COORDINATORE INFERMIERISTICO

Arcidiacono Simona

16 Infermieri e  7 Operatori Sanitari

La struttura si avvale anche dell’attività di laureati in medicina e chirurgia iscritti alla scuola di specializzazione che affiancano e coadiuvano i medici nell’attività assistenziale.


 

Scarica qui la Carta dei Servizi

Accessibility