Cura e Ricerca, valori per il territorio: premiati in Comune i ricercatori

By: | Tags: | Comments: 0 | Gennaio 20th, 2022

Sono Marco Ladetto, Direttore di Ematologia, ed Enrica Cantone, fisioterapista, ad aver ricevuto nella Sala del Consiglio del Comune di Alessandria i premi della ricerca 2020 cofinanziati dall’Azienda Ospedaliera di Alessandria e da Solidal per la Ricerca, rispettivamente il premio in memoria di Nicola Giorgione per il miglior paper dal titolo “Marginal zone lymphomas: ESMO Clinical Practise Guidelines for diagnosis, treatment and follow-up” e il premio in memoria di Maria Rosa Monaco per il miglior progetto di ricerca delle professioni sanitarie dal titolo “Valutazione dell’efficacia del trattamento riabilitativo e della terapia comportamentale nell’incontinenza fecale e soiling in pazienti pediatrici con patologie congenite rare Malformazioni anorettali (MAR)  e  morbo di Hirschsprung (HSCR)”. A consegnarli le autorità del Comune, il Direttore Generale e il Direttore Sanitario dell’Azienda, Marinella Bertolotti, Responsabile di Epidemiologia Clinica e Biostatistica DAIRI AO AL e membro del Comitato Solidal per la Ricerca, e Tatiana Bolgeo, Referente dell’Unità di Ricerca delle Professioni Sanitarie DAIRI AO AL.

L’appuntamento “Cura e Ricerca”, il terzo della settimana di eventi per la cerimonia di Sant’Antonio, svolgendosi fuori dalle mura dell’Ospedale, ha voluto riappropriarsi del carattere inclusivo di questa festa, grazie al sostegno, anzi affetto delle istituzioni locali, come ha ricordato in apertura il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco: “Abbiamo fatto tanti percorsi insieme, tra cui la Settimana della Ricerca che ha permesso di rafforzare nella comunità la consapevolezza dell’importanza della ricerca, un valore che non appartiene ad enti distanti ma è a Km 0 e ci riguarda molto da vicino”. Per far comprendere questo tema in maniera semplice e innovativa, a novembre le due realtà cittadine avevano organizzato due mostre, una presso la Biblioteca Civica e una diffusa tra le vetrine di Via San Lorenzo: “Credo che un’iniziativa come quella delle parole della ricerca, nata con San Baudolino che vede i commercianti protagonisti – ha ricordato l’Assessore al Commercio e Marketing territoriale Mattia Roggero – sia davvero importante perché ha unito più realtà del nostro territorio per raggiungere un obiettivo preciso, l’IRCCS”. In un’occasione come questa, di incontro tra i professionisti dell’Ospedale di Alessandria e le istituzioni comunale non poteva poi mancare un ringraziamento a tutti gli operatori sanitari: “Grazie a nome di tutti i cittadini per ciò che è stato fatto in questi due anni – ha affermato l’Assessore alla Salute ed Educazione sanitaria Davide Buzzi Langhi – e che fate ogni giorno. Trovo che sia davvero positivo lo scambio di oggi per portare avanti percorsi che cambino il volto della sanità locale, risultati difficili ma che insieme si possono ottenere”. A terminare i saluti istituzionali comunali il “padrone di casa”, il Presidente del Consiglio Emanuele Locci: “Grazie per aver scelto di essere qui oggi, in questa sala che rappresenta la democrazia ed è espressione della massima trasparenza degli obiettivi e delle azioni della comunità. Questa giornata segna un ulteriore passo nel cammino che stiamo svolgendo insieme nel trasformare la percezione dell’Ospedale da luogo di cura a luogo anche di ricerca”.

Ringrazio il Comune per l’ospitalità di oggi – ha dichiarato Valter Alpe, Direttore Generale AO AL – e per la costante attenzione e sensibilità che questa amministrazione dimostra verso tutte le problematiche della sanità, da quelle più piccole a quelle più rilevanti. Siamo in una fase decisiva per il percorso IRCCS, in questo 2022 ci sarà l’accelerazione finale con la Regione e con il Ministero, ma oltre a lavorare è necessario far sapere cosa si sta facendo in concreto: perciò eventi come questo sono fondamentali. Ci tengo infine a ringraziare il Dr. Antonio Maconi e tutti i suoi collaboratori, che ha saputo far crescere e fidelizzare, per l’impegno quotidiano nella ricerca”.

Si è trattato quindi di un esempio di sinergia istituzionale che lascia una forte impronta sul territorio nel consolidamento della consapevolezza che all’interno dell’Azienda Ospedaliera, attraverso il coordinamento del Dipartimento Attività Integrate Ricerca e Innovazione diretto dal Dr. Antonio Maconi, si faccia ricerca di qualità nelle varie fasi e settori. Una trasformazione e una nuova organizzazione verso l’IRCCS che sono state ben spiegate da Marta Betti, Referente del Clinical Trial Center DAIRI AO AL, e inquadrate come una risposta a esigenze locali, dettate dai dati epidemiologici e dall’impatto dell’asbesto, ma che ben si inseriscono anche in un contesto di interesse internazionale dato che il 24% delle malattie globali sono causate da fattori ambientali (OMS). Si tratterebbe inoltre del primo IRCCS pubblico in Piemonte e primo in Italia, tra i 51 già presenti, ad essere dedicato alle Patologie Ambientali e il Mesotelioma.

La giornata è stata infine un’occasione di educazione sanitaria a favore della comunità, che seguiva in streaming, grazie agli interventi di alcuni professionisti aziendali responsabili per l’Ospedale di Alessandria delle reti di intervento relative alle patologie tempo-dipendenti, moderati dal Direttore Sanitario Luciano Bernini. È importante ricordare, infatti, che tali servizi non si sono mai fermati durante la pandemia e garantiscono una risposta ai bisogni di assistenza e di cure dei pazienti sul territorio in condizioni di appropriatezza, efficacia, efficienza, qualità e sicurezza. In particolare, con Giovanni Lombardi, Direttore SEST 118, e Gianfranco Pistis, Direttore Cardiologia AO AL, si è parlato della rete di emergenza cardiologica STEMI che collega i mezzi di soccorso la centrale del 118 e l’Unità di Terapia Intensiva Coronarica; con Luigi Ruiz, Direttore Neurologia AO AL, della rete Stroke per l’ictus; e infine con Alberto Guagliano, Dirigente Medico Chirurgia Vascolare AO AL, e Andrea Audo, Direttore di Cardiochirurgia AO AL, dell’intervento in emergenza di questi settore, dell’ECMO Team e delle nuove patologie che si sono verificate a seguito della diffusione del Covid.

Gli appuntamenti proseguiranno fino al 21 gennaio con il susseguirsi di numerosi e autorevoli relatori che dialogheranno sui temi delle Medical Humanities e della solidarietà. A questa pagina sono disponibili tutti i link per seguire le dirette: https://www.ospedale.al.it/eventi-in-diretta/ .

Accessibility